Tributaristi, con nuovo governo stop Isa

fonte ansa.it

Il presidente dell’Istituto nazionale tributaristi (Int), Riccardo Alemanno, “nel considerare positivi molti punti del programma del nuovo esecutivo di governo, anche se bisognerà poi conoscerne i contenuti per una valutazione oggettiva, suggerisce, per confermare la dichiarata volontà di discontinuità da parte dei protagonisti dell’accordo di Governo, di partire da una cosa semplice e richiesta a gran voce dalle categorie professionali ed imprenditoriali: disapplicare gli Indici sintetici di affidabilità fiscale (Isa)”. Lo si legge in una nota. “Sarebbe un modo per iniziare l’attività di governo mettendo al centro la considerazione per chi lavora e dà lavoro, perché se da un lato sono giuste e condivisibili l’azione di controllo dei titolari di partita Iva e l’incentivazione della lotta all’evasione, dall’altro non è giusto che si vadano a determinare i criteri di controllo attraverso algoritmi che attribuiscono voti e pagelle molto discutibili ad imprenditori e professionisti, soprattutto in un periodo di crisi e di stagnazione dell’economia”, si legge, in conclusione.